halloween - curiosando webVi ricordate quando l’1 ed il 2  Novembre si festeggiava rispettivamente Ognissanti e i nostri cari defunti?

In sicilia la tradizione vuole che la notte di Ognissanti le anime dei nostri famigliari defunti ritornano nel mondo dei vivi per lasciare ai più piccini un dono,i biscotti dei morti e alla frutta marturana.   Usanza consuetudine più bella che si fa  in questi due giorni è quella di distribuire cibo ai più bisognosi in onore dei nostri cari estinti.

Ogni regione d’Italia ha la propria tradizione da tramandare alle nuove generazioni  tutte  e  legate alla religione cattolica.

 Ma da un paio d’anni a questa parte le nuove generazioni preferiscono  la tradizione italiana a quella americana infatti Halloween sta quasi sostituendo il nostro 2 Novembre.

La festa di Halloween non ha nulla di religioso, si festeggia la notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre, e in quella notte è consutudine per i bambini mascherarsi solitamente da streghe, zombi e lupi mannari e bussare alle porte di casa in casa e recitare la frase ricattatoria domanda “dolcetto o scherzetto?”.

Non ho nulla controntro Halloween che sicuramente è divertente per i piccoli ma siamo italiani e non dobbiamo sostituire le nostre tradizioni con quelle degli altri..