RAFFAELLA-FICO-BALOTELLI-TEST-DNARaffaella Fico, ieri ospite a Domenica Live risponde a tutte le accuse di Mario Balotelli il quale sostiene di aver chiesto più volte di verificare il Dna della piccola Pia (nata dall’unione dei due vip) e dichiara, di voler farle da padre nel caso in cui il Dna da conferma della paternità . “Non dipende da me – dice il calciatore – Ero disponibile fin da subito a fare un accordo che garantisse la privacy mia e della bambina se il test avesse comprovato che è mia. Ma non hanno accettato. Avevo creduto che lei mi volesse bene. Racconta nell’intervista rilasciata al corriere della sera Invece aveva solo fatto un progetto su di me. Ho imparato una lezione e spero che non ci vada di mezzo la bambina”.Lei mi chiamò durante l’Europeo, ma la stranezza è che qualche giorno prima avevo saputo da amici comuni che lei aveva già rilasciato un’intervista, rivelando lo scoop. E il settimanale era già in stampa quando ricevetti la telefonata”. Continua parlando delle richieste economiche avanzate dalla Fico “Non dico la cifra, perché spero che Pia crescendo non lo sappia mai. Dico solo che hanno sbagliato persona, forse mi hanno scambiato per un emiro o un petroliere”
La Showgirl ribatte su tutto “I miei legali lo hanno chiamato tre volte e lui non si è mai presentato. É solo un bugiardo.” Dice che ho fatto richieste da emiro, ma sono stupidaggini. Vuole solo infangarmi e farmi passare per una che chiede soldi«Prima voleva accordarsi sui soldi e poi forse avrebbe riconosciuto sua figlia. Mario il padre non vuole farlo, ma non pensavo potesse essere così cattivo. Deve prendersi le conseguenze delle bugie che racconta» spiega che quello che vuole è solo il necessario per mantenere la bambina.

Versioni nettamente discordanti chi dirà la verità fra i due vip? Intanto a Brescia continua la causa per stabilire la paternità della piccola, che finora non ha mai incontrato Balotelli.  Entrambi sostengono di muoversi per l’interesse di “Pia” ma è necessario farlo a colpi di interviste?